Ansia e Attacchi di Panico

Possiamo considerare la paura come un’emozione adattiva umana, in quanto aiuta la persona a proteggersi dalle situazioni di pericolo e a rispondere tempestivamente.

Questa risorsa umana diventa però disfunzionale quando prende il sopravvento e si manifesta in maniera incoerente con la realtà, trasformandosi in ansia o in attacco di panico.

Ansia e Attacchi di Panico

L’Ansia

Cos’è l’ansia?

L’ansia è la paura che accompagna la persona psichicamente orientata al futuro : un futuro percepito come catastrofico e fallimentare. E’ un vano tentativo di ottenere una sensazione di controllo o di preparazione a qualcosa che di fatto non è ancora accaduto e che distoglie la persona dalla percezione del presente, proiettando i suoi vissuti in una dimensione non reale, ma capace di modificarne drammaticamente comportamento, pensieri ed emozioni.

Come si cura

Nel trattamento psicoterapeutico dell’ansia occorre comprendere il significato del sintomo nella storia personale del paziente ed aiutare la persona a sostenere la focalizzazione nel presente, per  interrompere i meccanismi nocivi delle proiezioni al futuro.

Cos’è l’attacco di panico

L’attacco di panico invece è un episodio fortemente angosciante di ansia acuta, improvvisa, che si accompagna al terrore, alla paura di morire (il cuore batte forte, manca il respiro, le mani tremano, la realtà appare ovattata, ecc…), sperimentato in un momento in cui per la persona non esiste reale minaccia esterna. Chi vive tale esperienza la ricorda come terribile e, dopo il primo attacco, vive nell’angoscia che questo possa ripetersi, alimentando l’ansia anticipatoria e comportamenti di chiusura o evitamento di tutto ciò che pensa possa portarlo a rivivere un attacco di panico. Soffrire di attacchi di panico è pertanto molto invalidante per la vita della persona e per  la sua indipendenza: può avere difficoltà a svolgere il proprio lavoro, a fare degli spostamenti, a recarsi in un supermercato ecc…

Come si cura

La psicoterapia della Gestalt definisce l’attacco di panico un episodio di ansia acuta senza adeguato contenimento dovuto alla perdita di ground: improvvisamente ciò a cui sentiamo di appartenere abitualmente non ci appartiene più, crolla improvvisamente tutto il nostro sistema dei contatti scontati, ci si sente soli, sperduti e sospesi nel nulla.

Per quanto l’attacco di panico sia un’esperienza terrificante, il sintomo in terapia può essere visto come un segnale della necessità di cambiamento, una risorsa che, con un adeguato trattamento terapeutico, conduce la persona a scoprire e a fare affidamento a nuove e più funzionali modalità di contatto con il proprio Sè e con il mondo. Il terapeuta offre il contenimento mancato al terrore del paziente e lo aiuta a ricostruire le solide certezze che improvvisamente nella sua storia personale sono venute a mancare.

L’attacco di Panico